!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->

sabato 26 maggio 2012

Una splendida e delicata storia d’amore

Il pescatore di sogni - Alfred (Ewan McGregor) e Harriet (Emily Blunt)
C'è l'amore per un progetto rivoluzionario e quello tra due persone, come accade ne Il pescatore di sogni tra Harriet (Emily Blunt) e Alfred (Ewan McGregor).

di Luca Ferrari, ferrariluca@hotmail.it
giornalista/fotoreporter – web writer


Vedere un film al cinema. Il pescatore di sogni (Salmon Fishing in the Yemen - 2012, di Lasse Hallström). Riguardare l’inchiostro ancora caldo con cui si sono presi stralci di emozioni. Essere pronti per rientrare in quanto appena vissuto, e poi la sorpresa più inaspettata. Trovare qualcuno (un’amica) che ha visto la stessa pellicola in un momento diverso. In un’altra città. E scoprire che la pensa esattamente come te. E chiederle allora di raccontartelo. E chiederle allora di lasciar uscire qualcosa dal suo nucleo interiore.

“Personaggi credibilissimi e ben delineati. Gli attori molto bravi, nonché a parer mio perfetti per le parti loro assegnate” scrive la veneziana Irene, “Kristin Scott Thomas come l’arpia da ufficio che non guarda in faccia nessuno per svolgere al meglio il suo lavoro. Ewan McGregor nella parte del nerd studioso, solitario e pescatore, con la sua dolcissima mania di portarsi i panini da casa. La stupenda Emily Blunt, brava ed espressiva. L’ho trovata di una sensualità sconcertante: bellissima ed elegante nei suoi poco valorizzanti vestiti da ufficio. 

Non so se sia stato fatto apposta, ma ricordo una scena in cui indossava un vestitino a fiori e un cardigan, mise che avrebbe potuto anche sembrare casalinga, per poi però tirar fuori unghie e denti per curare gli interessi del suo cliente. Che donna. Mi è piaciuto tutto. La fotografia. I paesaggi. La colonna sonora. La storia. Ogni tanto ci sono stati momenti un pochino inverosimili ma non credo che questo abbia impedito di goderci una splendida e delicata storia d’amore, di sogni e fiducia nella vita”.

Rileggo queste parole. È raro trovare persone che sappiano davvero apprezzare la semplicità di certe storie. Alle volte ho l’impressione che il cinema sia troppo ingolfato di banalità, preconcetti e classismo. Qui non c’è nulla di tutto questo. E come in questa immagine i due protagonisti guardano un po’ crucciati l’infinito, ciò comunque non gli impedirà di scegliere un happy end per le loro vite. No, loro non scelgono di seguire la corrente e raggiungere il mare. Loro vanno contro corrente. La risalgono. Come i protagonisti. È nel loro istinto. È nel loro DNA. È una loro scelta.

Il pescatore di sogni - Alfred (Ewan McGregor) e Harriet (Emily Blunt)
Il pescatore di sogni - Harriet (Emily Blunt) e Alfred (Ewan McGregor)
Il pescatore di sogni - Harriet (Emily Blunt) e Alfred (Ewan McGregor)
Il pescatore di sogni - Harriet (Emily Blunt) e Alfred (Ewan McGregor)

Nessun commento:

Posta un commento