!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->

martedì 3 marzo 2015

2 Broke Social Media

2 Broke Girls - Max Black (Kat Dennings)
Mi è bastata una puntata della sitcom 2 Broke Girls per invaghirmi follemente della lingua affilata di una delle protagoniste, Max. Ne ha per tutti, social media inclusi.

by Luca Ferrari

Lei è Max Black (Kat Dennings), cinico-proletaria dalla dialettica senza filtri. L'altra è Caroline Channing (Beth Behrs), ex-ricca figlia di papà con buoni propositi per l'avvenire nonostante le evidenti difficoltà. Sono le due cameriere del Williamsburg Diner, tavola calda nei bassifondi newyorkesi. Sono le protagoniste della serie televisiva statunitense 2 Broke Girls, andata in onda per la prima volta nel 2011. 

Sitcom americane, un amore lungo una vita intera. Ho cominciato da bambino con i mitici Jeffersons. Ho proseguito con i meno incisivi Genitori in Blue Jeans e Vicky, passando poi per Bayside School, il più divertente Willy il principe di Bel Air, Roseanne, il grandioso Frasier, il commovente Dawson's Creek, Ally McBeal e alcuni anni dopo Dharma & Greg, The O.C., Will & Grace e Una mamma per amica.

In tutta onestà però posso dire che I Jeffersons a parte, sono state tre sitcom in particolare a farmi diventare un compulsivo del genere, guardandole e rivedendole ogni volta ne avessi la possibilità. Prima della lista non può che essere lei, Friends. Non sono da meno i medici di Scrubs e per finire How I Met Your Mother.  Dopo qualche annetto di loop nei suddetti, è arrivato il ciclone The Bing Bang Theory a dettare nuove regole.

Ho sempre trovato grandiose le sitcom dove non sono solo i personaggi principali a dare risalto alle storie, ma ci mettono parecchio del loro anche i cosiddetti comprimari. Cosa sarebbe stato Scrubs senza l'inserviente (Neil Flynn)? E che dire dell'appena citato Big Bang Theory? I genitori dei quattro nerd scienziati sono uno meglio dell'altro. A cominciare dai Signori Koothrappali (Brian George e Alice Amter) che si vedono solo sul pc del figlio Raj in collegamento via skype.

Si sale di livello con la “creazionista” texana Mary Cooper (Laurie Metcalf), mamma dell'evoluzionista Sheldon. Spazio poi alla psicologa allergica alle emozioni (e agli abbracci) Beverly Hofstadter (Christine Baranski), inflessibile madre di Leonard. Si chiude con l'indiscusso capolavoro della serie. L'invisibile ma in costante stato urlante, Debbie Wolowitz (voce originale di Carol Ann Susi), colei che mise al mondo Howard.

A dispetto di quattro stagioni di 2 Broke Girls già trasmesse, solo domenica scorsa mi ci sono imbattuto per la prima volta. È stato un colpo di fulmine. Max a parte, mi hanno subito conquistato il proprietario della tavola calda, il piccolo (di statura) coreano Han "Bryce" Lee (Matthew Moy) e il cuoco ucraino Oleg (Jonathan Kite). Più scontato invece, sebbene sempre calzante, il personaggio incarnato dalla “mitica” mamma AmericanPieiana di Stiffler, Jennifer Coolidge, che da forme, abiti succinti e accento sovietico a Sophie Kaczynski.

Detto questo, dopo aver sentito cosa Max pensa dei social media Twitter e Instagram, sono entrato all'istante tra i seguaci di 2 Broke Girls.

Uno sketch di 2 Broke Girls

2 Broke Girls - Max (Kat Dennings), Han (Matthew Moy) e Caroline (Beth Behrs)
2 Broke Girls - Oleg (Jonathan Kite) e Sophie (Jennifer Coolidge)
2 Broke Girls (di Michael Patrick King e Whitney Cummings)

Nessun commento:

Posta un commento