!-- Codice per accettazione cookie - Inizio -->

mercoledì 18 gennaio 2012

La storia infinita (1984), non è mai solo un sogno

La storia infinita - Bastian (Barret Oliver) vola sul FortunaDrago Falkor
Chi oggi avrebbe il coraggio di aprire una finestra e gridare a squarciagola un nome nell'infuriare della pioggia? Chi crede ai sogni de La storia infinita.

di Luca Ferrari

Era il 6 dicembre 1984 quando La storia infinita (di Wolfgang Petersen) sbarcò sul grande schermo. Allora come oggi il Regno di Fantàsia è in pericolo. Il Nulla guadagna ogni giorno sempre più spazio nei pensieri della gente. Il Nulla è l’indifferenza. Il Nulla sono le guerre che continuano. Il Nulla sono i burocrati che affossano le speranza umane, raccontando menzogne e lasciando alle nuove generazioni un mondo allo sfascio totale.

E in tutto questo panorama madmaxiano il “mondo adulto” si arroga troppo spesso il diritto di suggerire ai giovani di abbandonare precocemente i propri sogni, lamentando poi nell’arco di qualche tempo l’assenza di certi sentimenti nei “loro pargoletti cresciuti”. Sembra la trama di una storia. La trama del film.

Ho già cominciato a fare meno dei guanti e per fine giornata mi aspetto di chiudere i conti con l’oscurità. Basta con le briciole o i granelli di sabbia senza futuro. Vorrei che ogni tuo desiderio non dovesse crescere con la convinzione di non potersi rivelare ad alcuno... Ispirato all’omonimo romanzo (1979) del connazionale tedesco Michael Ende, La storia infinita - Rimasto orfano di madre, il piccolo Bastian (Barret Oliver) trova conforto nella lettura di avventure fantastiche.

Deciso ma senza eccessiva severità, il padre (Gerald McRaney) non è troppo d’accordo e gli consiglia: Basta fantasticare, e affronta la realtà. Il caso (...) vuole che il giovane Bastian, entrato in una vecchia libreria per sfuggire a tre bulli della scuola, metta per caso le mani su di un libro davvero speciale, i cui protagonisti stanno vivendo per davvero quello che sta leggendo. 

Succede nel magico mondo di Fantàsia. Un mondo però in costante pericolo, dove nè il coraggio del giovane cacciatore Atreju (Noah Hathaway) e del suo cavallo Artax, nè il buon FortunaDrago Falkor, né gli sforzi estenuanti dell’Imperatrice bambina (Tami Stronach), potranno impedire che Fantàsia svanisca per sempre. Toccherà a Bastian capire che il sogno è parte della realtà stessa. Dovrà rompere i suoi stessi argini mentali. Usare la propria testa. Credere all’impossibile. Bastian comprenderà che una storia non è mai solo un racconto. 

E tu, sei pronta/o a dare ascolto ai tuoi sogni?

 Ascolta i tuoi sogni, Bastian

La storia infinita - Bastian (Barret Oliver) vola sul FortunaDrago Falkor
La storia infinita - Gmork il Nulla
La storia infinita - il FortunaDrago Falkor
La storia infinita - l'Imperatrice (Tami Stronach)
La storia infinita - Bastian (Barret Oliver)
La storia infinita - l'Imperatrice (Tami Stronach) dona a Bastian (Barret Oliver)
l'ultimo granello dele Regno di Fantasia...

Nessun commento:

Posta un commento